Il Paesaggio della Tuscia – Patrimonio Etrusco

Il Paesaggio della Tuscia – Patrimonio Etrusco

La Tuscia è fondamentalmente un territorio rurale con un area centrale pianeggiante dalle dolci ondulazioni, circondata da 4 monti o aree collinose. Una caratteristica essenziale che conferisce alla Tuscia questi grandi spazi rievocativi incontaminati su decine e...

La Tuscia terra di Grano

La Tuscia terra di Grano

La Tuscia è una terra rurale con un paesaggio storico unico al mondo. Meglio di qualsiasi altro rievoca il paesaggio degli etruschi e delle civilizzazioni passate. I grandi spazi non alterati da sprawl industriale esistono ancora nonostante l'aggressione del parco...

Il Mignone – Dream Edition

Il Mignone – Dream Edition

Il perimetro intorno alla valle del Mignone e della Tolfa, con l'arrivo delle rinnovabili e dell'industrializzazione dell'agricoltura, è rimasto l'unico luoghi di pace spirituale. 

La Zona Sacrificabile di Tuscania

Fotografie della zona del Comune di Tuscania (e zone limitrofe) che è stata sacrificata alla produzione di energia da fonti dette “rinnovabili”. Il territorio rurale di un eccezionale bellezza e rilevanza storica della Tuscia si vede ridotto ogni anno, e fagocitato dalle attività di consumo di suolo – dalle grandi opere agli impianti di produzione energetica o ai capannoni fantasma.

Gone With the Wind

Il vento soffia su una pala nella - ventosa - Tuscia...

Ius Primae Noctis

Il cittadino? La gleba? La partecipazione? La rassegnazione? Il cittadino è pronto a cedere i suoi beni più preziosi per paura di perdere il poco che ha?

Passeggiando per la Macroarea

La Macroarea di Tuscania dove si possono realizzare i megaimpianti di fotovoltaico a terra (ma non solo) è di una grande bellezza. Nonostante le leggi del mercato neoliberista che mettono in difficoltà gli imprenditori agricoli, la maggioranza dei terreni sono a prima...

Valori

Che splendore. Coltivare la terra nel rispetto degli equilibri naturali è certamente il più nobile lavoro. L'economia delle banche è della grande distribuzione fanno di tutto per uccidere la piccola agricoltura familiare biologica....

Paesaggi Sostituiti – Pian di Vico

Se uno dovesse seguire l'ipotesi di tracciato della via Clodia secondo l'architetto Montuori, questo punto di vista panoramico che guarda su Pian di Vico (primo piano e al centro) in direzione del mare si troverebbe grossomodo sul percorso dell'antica via. Un arco di...

Macroarea

Tuscania, la macroarea sacrificata alla produzione di rinnovabili.

Rinnovabili e distruzione del paesaggio – un controsenso?

 

Convenzione Europea del Paesaggio – Firenze – 20-10-2000

Poche Parole Bastano

Poche Parole Bastano

Salvatore Settis, archeologo e storico dell'arte italiano, Dal 1999 al 2010 è stato direttore della Scuola Normale Superiore di Pisa. Ha scritto diverse opere. Si dice a volte "un immagine vale più di un grande discorso". In questo caso direi: qualche parole scritte...

Là, lontano… Monti della Tolfa

Quando uno riesce a guardare oltre la foresta dei Monti Cimini generalmente scopre dei panorama fantastici che si estendono per oltre 30km - a volte 80 o 100km. Panorama praticamente incontaminati che richiamano tempi passati. Qui sui Monti della Tolfa, niente pale...

Valle del Mignone – Verso il Mare

Se potesse volare dovrei percorrere 35km in linea d'aria per tuffarmi nell'acqua.

Tre Erici – Luni sul Mignone

Esplorando i dintorni di Luni sul Mignone, le case rupestri medievali sono uno dei incontri possibili.

Valle del Mignone – ss675 in Mezzo

I Monti della Tolfa, uno spazio finora incontaminato a rischio di essere irremediabilmente pregiudicato dal nuovo tracciato della ss675.

Monti della Tolfa! Incontro con Rota

Arrivare sul borgo di Rota dalle colline tolfetane è sempre un piacere.

Valle del Mignone – Superstrada (proprio) in Mezzo 3.0!

In questa foto vediamo un' ampia porzione della Valle del mignone che sarebbe sventrata per sempre dalla superstrada se viene realizzato il tracciato "verde" della SS675, il cui destino risiede ormai nelle mani della Corte di giustizia Europea. Grazie ai cittadini...

Grandi spazi: Trenta chilometri di contemplazione

Pensavo ad un'altra foto per illustrare la trentina di chilometri di spazio libero che separano Tuscania e la valle del Marta dai Monti della Tolfa. Poi mi è capitato questa.

Leopoli Cencelle – la città di papa Leone IV

Anteprima dei video sull'ecomuseo Valle del Mignone - Farnesiana! Leopoli Cencelle si trova nel cuore dell'area dell'ecomuseo.

No Sprawl – Il mondo della Tolfa

Là, sullo sfondo, i Monti della Tolfa. In mezzo l'immensità delle terre etrusche - il mondo meraviglioso dell'Etruria rupestre. I più ottusi dicono di questo paesaggi - uno dei più belli al Mondo - 'Non c'è Niente!?. Di questa terra dove "non c'è Niente", il...

Ogni albero è unico. Esseri vivi lottando per sopravvivere e crescere nel mondo reale. Ferite, insetti, funghi, siccità, freddo,… L’albero sviluppa diverse strategie per sopravvivere all’avversità, per riprodursi, per crescere. E facile per chi non è mai stato nella chioma di una albero monumentale non rendersi conto della natura vivente dell’albero, ma guardare o toccare un albero tenendo in mente che l’essere è vivo è un altra sensazione.

L’unico motivo valido per capitozzare un albero è se a qualcuno piace vedere degli alberi che assomigliano a dei spaventapasseri.

I Monti Volsini nord-orientali – sopra Bolsena

Una scelta dei siti archeologici più scenici e naturali della Provincia

Corviano: altri tempi

Corviano: altri tempi

La luce vibra nel paesaggio verticale della foresta dove ora, nella brezza del pomeriggio, le ultime foglie dell'autunno suonano con un timbro metallico, febbrilmente agganciate ai alberi. Guadato il fosso Martelluzzo con la cascatella di acqua chiara, il sentiero si...

Castel d’Asso

Castel d’Asso

Castel d'Asso si trova nella campagna a circa sei chilometri di Viterbo. Partendo dalle mura al Sud Ovest della città, si prende la strada Bagni e si entra sin dall'inizio nel fosso del...

Una scelta dei monumenti e paesi più belli della Provincia

Civita di Bagnoregio

Civita di Bagnoregio

Un'unica strada porta a Civita di Bagnoregio – la strada stretta che attraversa il paese di Bagnoregio e porta al belvedere. Li un piacevole giardino e un bar accolgono i visitatori. Ma ci si ferma prima del giardino del belvedere, a vedere l'intrigante Civita.  ...

Una scelta dei paesaggi più scenici e naturali della Provincia

Tuscia: terra di grano

Tuscia: terra di grano

Un oceano di luce, una superficie colore oro che ondula leggeremente nella brezza dell'alba; i campi di grano, di farro e di orzo della Tuscia sono una delizia per gli occhi... Parole alle immagini...          ...

Castel d’Asso

Castel d’Asso

9. Castel d'Asso Necropoli rupestre ed insediamento Etrusco con Torre medievale. Difficoltà bassa. 45 min la necropoli - 3 ore con visita torre medievale. Vai alla pagina di Castel d'Asso